venerdì 16 agosto 2013



ascolto consigliato : http://www.youtube.com/watch?v=gDj2WV8CaPA

SCACCO AL REGNO (parte terza)

Maximilian fu portato nella residenza di Abraham, una dimora nascosta dai rami di robusti alberi che fungevano da struttura portante, una  dimora che trasmetteva un grande senso di calore appena vi si entrava superando una porticina ad arco.

Nel salotto, di fronte ad un camino in pietra si accomodarono i quattro ; il padrone di casa con fare sereno disse a Maximilian : "figliolo, vedo nei tuoi occhi quel desiderio di giustizia che avevo anch'io alla tua età ma con il tuo atteggiamento impulsivo e sconsiderato non avrai vita lunga..."

Il giovane spadaccino chinò la testa e ascoltò con attenzione le parole del fabbro

"Salveremo la tua terra ma solo quando avremo le risorse necessarie che ci permetteranno di riuscire nel nostro intento, dovremo combattere ma usando la testa e prendendo con noi il maggior numero di alleati, adesso però vai a riposare, domani mia figlia ti darà alcune istruzioni", concluse Abraham.

All'indomani Maximilian fu accompagnato da Jade in cima ad una collina, lei mostrò al giovane un regno in lontananza succube di alcune creature malvagie al servizio di un negromante di nome Marduk.

Spiegò al giovane che l'unica maniera per salvare la propria terra era quella di aiutare il regno vicino.

Giunse Abraham con Leon, tutti insieme si incamminarono verso il regno sottomesso al mago nero...

Arrivati a destinazione trovarono un paese abitato completamente da gente ormai avanti in età, un posto molto triste dove si poteva a malapena sopravvivere, il silenzio era onnipresente.

I quattro furono portati da alcune anziane guardie al cospetto di re John (Abraham ed il re erano grandi amici) che viveva in un non più magnifico castello in quanto tutte le proprie ricchezze erano state cedute ai servi di Marduk come tributo.

Il sovrano, un uomo molto alto e slanciato, dai capelli chiari, bianchi sui lati, vestito con una semplice tunica dorata accolse a braccia aperte Abraham e i suoi.

John raccontò immediatamente della situazione che viveva il regno, ogni ultimo giorno del mese per evitare di essere uccisi dalle creature gli abitanti dovevano consegnare obbligatoriamente i propri figli e qualsiasi animale od oggetto che poteva rivelarsi interessante per il loro capo, inoltre tutti i campi coltivati divennero di proprietà del negromante.

Maximilian capì che bisognava agire in fretta, prese la parola e disse :"organizziamoci per sconfiggere questo dannato mago, prendiamo tutti coloro i quali hanno la capacità di poter combattere e liberiamo John e i suoi sudditi!".

Nei giorni seguenti Maximilian, Leon e Abraham allenarono in segreto all'incirca 200 uomini ma almeno la metà non aveva abbastanza energia da poter affrontare la battaglia, il fabbro, però, studiò un piano per sconfiggere l'armata di Marduk...

Comme d'habitude arrivò l'ultimo giorno del mese e con lui le deformi creature invocate da Marduk, e fu così che il piano di Abraham ebbe inizio; Maximilian e Jade si finsero tributi e furono portati insieme a beni d'ogni genere nel palazzo del negromante, una costruzione spigolosa come oscure stalagmiti contornata da ettari di natura ormai esanime ma una volta all'interno, i due, si trovarono in una realtà completamente diversa, l'edificio era addobbato a festa con ori e tappeti pregiati, inoltre tavoli imperiali erano apparecchiati come se di lì a poco ci sarebbe stata un ricevimento di gala.

I due ragazzi furono portati in una stanza e gli furono donati degli abiti lussuosi da indossare quella notte; si vestirono e cercarono invano il negromante nel palazzo stranamente vuoto quando d'un tratto si sentì un profumo come di miele, ed apparve una donna a dir poco fantastica.

Lei aveva dei capelli rossi molto ricci che cadevano sui glutei, una pelle candida come la neve, un fare innocente  ma che nascondeva forti bramosie lussuriose, vestiva con un abito lungo e bianco semitrasparente che copriva adeguatamente solo le nudità; il suo nome era Venus, alzò la mano destra creando una fiammella ed invitò i nuovi ospiti a seguire tale luce che portò i ragazzi in un'immensa sala dove c'erano tutti i giovani rapiti dai servi del negromante, avevano tutti un'aria serena e questo insospettì Maximilian che strinse a se la sua amata Jade.

Allo scoccare della mezzanotte  comparve come per magia un'immensa aquila d'oro con ali spiegate al centro della sala, i giovani iniziarono a bere uno strano intruglio ed iniziarono così libidinose danze.

Venus in persona invitò Maximilian e Jade a bere ma lo spadaccino con una sberla fece cadere la coppa che la malvagia donna stringeva tra le mani,Venus non battè ciglio e andò via girandosi di scatto, Maximilian prese Jade e la portò nella sua stanza dove finalmente incontrarono Marduk che gli attendeva seduto su una poltrona all'angolo del letto.

fine terza parte

21 commenti:

  1. gli anziani che vivono nell'opulenza, i giovani schiavi per giunta adoranti, non potei raffigurare meglio il regno dei satanisti banchieri illuminati....
    Una cosa non ho afferrato, perché l'acquila d'oro?
    Cioè volevi rappresentare una sorta di divinità?
    Se sì, io avrei pensato alla fenice, quella in cui credevano i sumeri e i credi affaristico perversi massonici..
    Ovviamente a mio personale gusto ed ora il racconto entra nel vivo dell'azione....molto interessante....
    Certo Maximiliam si è fatto notare per aver rifiutato davanti a tutti la "droga"....anche se non sembrano averci badato visto che gli altri erano già andati.... questo rientra nel carattere di Max raffigurato dal padre di Jade...
    davvero intrigante....chissà l'incontro con Marduk....
    Un salutone
    Barbara

    RispondiElimina
  2. l'aquila d'oro rappresenta il motto del "ab chao, ordo"

    la quarta parte riserva molte sorprese (:

    alla prossima puntata e grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
  3. no grazie a te, ci voleva un racconto che rappresentasse la nostra epoca, sei molto bravo a cogliere nel segno e grazie per l'info sull'aquila, mi mancava..d'altronde i signori illuminati non ci rendono edotti di queste perle di saggezza della loro dottrina da elevati, noi siamo il volgo e per fortuna che la loro mission era far del bene all'umanità.....al loro portafoglio ....semmai eh eh
    Ah bene per la quarta parte, non vedo l'ora....

    Un salutone
    Barbara

    RispondiElimina
  4. Caro Admin, Le segnalo questo blog:
    http://mauriziodangelo.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. Dimenticavo:
    http://euroholocaust.blogspot.it/2013/08/segnalazione-raccolta-firme.html Mi raccomando ragazzi, firmate per le dimissioni della Kyenge e della Boldrini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro anonimo, onestamente non credo alla "raccolta firme"...

      le decisioni vengono prese a porte chiuse noi non possiamo fiatare fino a quando giocheremo con le loro regole, infatti è impossibile vincere quando il gioco è truccato

      Elimina
    2. Lo so, però far sentire la propria voce non fa mai male.

      Elimina
    3. bah, mi sembra solo un'esposizione inutile ormai hanno già preso tutte le decisioni con anni di anticipo...

      Elimina
    4. Ascolti, le consiglio di votare per Forza Nuova o Alba Dorata Italia:
      http://www.robertofiore.net/
      http://www.albadorataitalia.com/

      Elimina
    5. caro anonimo commentatore, conosco entrambi i partiti e so con certezza che se avessero milioni di seguaci (cosa molto difficile in Italia), verrebbero inquinati da "entità estranee" pronte a portare il partito con i suoi sostenitori su di un binario morto, oppure depotenzierebbero gli stessi tramite impeachment o con l'uso della stampa...

      non credo al voto come strumento di cambiamento

      Elimina
    6. Sì però guarda come va in Grecia.....

      Elimina
    7. Altra cosa, se le va di votare 5 stelle per questo album:
      http://album.alfemminile.com/album/843343/fermiamo-il-genocidio-boero-0.html

      Elimina
    8. come và in grecia?
      sono ancora nell'euro, i greci continuano ad emigrare e quelli rimasti mangiano briciole senza contare che dopo l'ennesimo prestito del fmi andranno ancor più nel cesso...

      Elimina
    9. Sì ma mi riferivo ad Alba Dorata

      Elimina
    10. ok alba dorata è al 20% ma cosa è cambiato per il popolo? nulla

      Elimina
  6. ringrazio per la segnalazione,caro anonimo commentatore (:

    alla prossima

    RispondiElimina
  7. Racconto fantastico ed avvincente..complimenti..
    Attendo con ansia la quarta parte!! Grazie mille..!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a breve arriverà la quarta parte, promesso (:

      Elimina
  8. Bella storia, descrive come tutto è iniziato, come tutto sta procedendo e penso con la 4° e forse 5° parte come tutto finirà.
    Leggendo alcuni post mi è rimasta impressa la frase del tipo "tutto è già scritto e non esiste il libero arbitrio"...
    Su questo non sono d'accordo (opinione personale) sennò non avrebbe senso mettercela tutta per cambiare le cose e non avrebbero senso gli sforzi di chi cerca di svegliare la gente, ma soprattutto "loro" avrebbero già vinto.

    Per il resto nella storia mi sembra di cogliere "qualche" rimando esoterico; forse una mia impressione, non sapendo se lei si interessa al tema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Nik,

      le stelle rappresentano disegni cosmici e le nostre vite un disegno sociale per questo credo che sia già tutto scritto (:

      i rimandi esoterici ci sono (: non sono coincidenze

      Elimina